Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Come si vota in Italia

Immagine
Cosa prevede la Costituzione La Costituzione italiana stabilisce, all’articolo 61, che Camera e Senato abbiano una durata di cinque anni dalla data della loro prima riunione, terminata la quale è necessario tornare a votare, entro 70 giorni dalla fine della legislatura. La prima seduta del nuovo Parlamento deve essere entro 20 giorni dalle elezioni: in questo modo, la durata massima dell’intero procedimento elettorale, dal termine di una legislatura all’inizio della successiva, è fissata dalla Costituzione in tre mesi. Ma che cosa succede se la legislatura non arriva alla sua scadenza naturale e si va quindi a elezioni anticipate? In questo caso, che è stato molto frequente in Italia a partire dalla fine degli anni Settanta, le cose non sono differenti. Nel dettaglio, si devono seguire quattro passaggi. 1. Il Presidente della Repubblica scioglie le Camere   Indire le elezioni è uno dei poteri del Presidente della Repubblica, che ha anche quello di sciogliere in a

Registrazione utenti con login e pass - Php e MySql

Creare su Altervista (PhpMyAdmin) oppure su un server Web in locale un database "registro" e la tabella "utenti". Creare i file php nella cartella "esempio" di Altervista o nella cartella htdocs di  xamp: login.php registration.php db_con.php index.php prova.php // è semplicemente un file di prova in cui visualizzeremo il messaggio “login effettuato con successo”. In login .php andrà inserita la pagina che conterrà tutti i file inerenti il relativo processo, nel registration.php tutti quelli inerenti la registrazione, in db_con.php  i parametri di connessione al database che, per questa volta, vi passerò semplicemente io, non essendo il tutorial incentrato su questo. 😉 Passiamo alla stesura del db_con.php: <?php //connessione al nostro database $connessione_al_server=mysql_connect("localhost","root","root"); // ip locale, login e password if(!$connessione_al_server){ die ('Non riesco a connettermi:

Un attacco hacker senza precedenti che ha colpito oltre 100 Paesi in tutto il mondo. Ecco tutto quello che c'è da sapere su Wannacry

Immagine
Un attacco hacker senza precedenti che ha colpito oltre 100 Paesi in tutto il mondo. Ecco tutto quello che c'è da sapere su Wannacry (voglio piangere) Voglio piangere . Difficile trovare un nome più adatto per un malware.  Wannacry  è il virus che da venerdì pomeriggio ha iniziato a  infettare migliaia di dispositivi in tutto il mondo : la lista delle aziende colpite è lunghissima e vanta società del calibro di Tele f onica, Gas Natural (fornitore di gas), Iberdrola (Fornitore di energia elettrica), Banca Santander (uno degli istituti di credito più grandi del Paese) e la società di consulenza KPMG in  Spagna ,  Renault  in  Francia  (che ha annunciato di aver bloccato la produzione in alcune fabbriche), alcune Università italiane (di cui non si conosce il nome) e  l'intero sistema sanitario britannico . Un attacco hacker senza precedenti nella storia e che ha trovato  impreparati i sistemi di difesa della maggior parte delle multinazionali. Wannacry  non è un mal

Evoluzione degli archivi elettronici fino ai database

Immagine
Gli  archivi    sono insiemi organizzati di informazioni, conservati su appositi supporti e disponibili per l'uso. Organizzare i dati non è una prerogativa dell'informatica, chiunque di noi può usare certi criteri per dare una sistemazione alla sua collezione di libri, di CD o di videocassette. Se però dovessimo organizzare ad esempio una biblioteca scolastica, con il relativo servizio prestiti, certamente dovremmo usare qualche accorgimento più complesso. A causa della complessità crescente rapidamente con l'aumento del numero di dati da gestire, il settore della conservazione e della elaborazione dei dati è stato uno dei primi in cui l'informatica si è affermata, proprio per l'affinità fra le caratteristiche intrinseche dell'archivistica e le possibilità offerte dai nuovi strumenti. Gli archivi possono essere  statici   oppure   dinamici  a seconda che contengano dati che non vengono praticamente mai aggiornati (i cosiddetti archivi storici, uti

PHP con MySql – Gestire i privilegi degli utenti e creare un sito a livelli di accesso

Immagine
PHP, MYSQL – Gestire i privilegi degli utenti e creare un sito a livelli di accesso Poco tempo fa abbiamo visto come creare una login sicura per accedere a un’area di amministrazione. A questo punto potremmo fare un passo avanti e stabilire, per ogni utente, quali sono le aree in cui può accedere e quali invece nascondergli . Un campo nel database per gestire i livelli Possiamo gestire la cosa in due modi. In un caso, nella tabella utenti (che abbiamo già nel database) aggiungiamo un semplice campo chiamato livello , che conterrà un valore intero. All’utente amministratore daremo il valore “1”, mentre a seguire gli altri utenti avranno un numero superiore, che corrisponde a un privilegio via via più basso. Ogni livello avrà accesso a determinate aree . L’amministratore, naturalmente, avrà accesso a qualsiasi area, mentre gli utenti del secondo livello, per esempio, potranno accedere a tutto tranne all’area di gestione delle password o della creazione delle