Post

Post in evidenza

4E Sia: Domande (e risposte) interrogazione pentamestre sui database

Immagine
Che cosa è un data base? Quale è la differenza tra Data Base e DBMS? Quali sono i tipi di database? Chi sono gli utenti di un data base? Che cosa si intende per "modellazione dei dati"? Quale significato ha il modello Entity/Relationship? Quali sono i simboli grafici del modello E/R? Che cosa si intende per entità? Che cosa si intende per relazione? Quali tipi di relazioni sussistono tra entità? Che cosa sono i vincoli di integrità? A livello di modello logico, in che cosa si trasforma una relazione "molti a molti"? Che cos'è la foreign key? Elencare le regole di derivazione del modello logico dei dati da quello concettuale. Che cos'è un DBMS? Che cosa si intende per database relazionale? Quali sono le operazioni relazionali su un database?

Le domande (e le risposte) all'orale di informatica esame di stato nei corsi: Sistemi Informativi aziendali (ex programmatori), Itis Informatica (ex Abacus), Liceo Tecnologico

Immagine
- INFORMATICA - Le domande che seguono, suddivise per macro-argomenti (corrispondenti agli argomenti svolti nel programma), possono costituire uno spunto di riflessione per preparare le interrogazioni di informatica e la prova orale dell'Esame di Stato. L'allievo cerchi di rispondere alle domande inizialmente senza l'aiuto dei manuali e degli appunti. (C'è comunque la risposta cliccando sulla domanda) Eventualmente conviene scrivere le risposte alle domande che si considerano più importanti: il materiale che l'allievo ne ricaverà, sarà utile ai fini del ripasso (a giugno) in vista dell'esame vero e proprio. Il documento costituisce solo un aiuto per lo studio ed il ripasso degli argomenti di informatica. BASI DI DATI Che cosa è un data base? Quale è la differenza tra Data Base e DBMS? Quali sono i tipi di database? Chi sono gli utenti di  un data base? Che cosa si intende per "modellazione dei dati"? Quale significato ha il modello Entity/Relationsh

Video della lezione sui sistemi informativi: Seconda prova informatica esame di stato "studio dentistico"

Immagine
Video della lezione sui sistemi informativi aziendali   per la classe V E SIA del 16 novembre 2017 Seconda prova informatica esame di stato  "studio dentistico"   durata:1:11:47 Uno studio medico associato, in cui operano medici di base e medici specialisti, dà incarico a una società d’informatica di progettare e realizzare un database contenente i dati anagrafici e professionali dei medici, l’orario delle visite, i tempi medi previsti per ogni visita, il costo delle singole prestazioni, i dati anagrafici dei pazienti e le prestazioni richieste. Elaborare, dopo aver descritto le caratteristiche dell’applicativo che si intende utilizzare, il progetto definendone i dati necessari e dettagliando la procedura per risolvere la prima e altre due richieste tra quelle indicate: 1. elenco giornaliero delle visite prenotate per ogni singolo medico; 2. elenco giornaliero delle visite prenotate e non effettuate; 3. elenco settimanale contenente gli appuntamenti di

Seconda prova informatica: "studio dentistico" esame di stato

Immagine
Lezione sui sistemi informativi aziendali  per la classe V E SIA del  16 novembre 2017 Seconda prova informatica  esame di stato   "studio dentistico"  Uno studio medico associato, in cui operano medici di base e medici specialisti, dà incarico a una società d’informatica di progettare e realizzare un database contenente i dati anagrafici e professionali dei medici, l’orario delle visite, i tempi medi previsti per ogni visita, il costo delle singole prestazioni, i dati anagrafici dei pazienti e le prestazioni richieste. Elaborare, dopo aver descritto le caratteristiche dell’applicativo che si intende utilizzare, il progetto definendone i dati necessari e dettagliando la procedura per risolvere la prima e altre due richieste tra quelle indicate: 1. elenco giornaliero delle visite prenotate per ogni singolo medico; 2. elenco giornaliero delle visite prenotate e non effettuate; 3. elenco settimanale contenente gli appuntamenti di ciascun medico suddivisi per gior

1M e 1P CAT (geometri): Ristrutturazione appartamento 110mq

Immagine
 Una giovane coppia con due bimbi di 2 e 4 anni compra una casa che ha la metratura giusta ma gli ambienti divisi in modo tradizionale, con zona giorno accanto all’ingresso (eccessivamente grande) e zona notte in fondo a un corridoio. Nei loro desideri ci sono 3 camere da letto, 2 bagni completi, una lavanderia e un’area giorno che comprenda la cucina senza rigide divisioni, in modo da potervi passare la giornata insieme ai figli. La coppia decide di affidare progetto e realizzazione all’architetto CF style Lorenza Pollavini che, con una rivoluzione pressoché totale degli spazi, è riuscita a realizzare una casa su misura per loro. La soluzione La vecchia camera matrimoniale aveva una forma a elle ed era accanto  al bagno principale: eliminato il tramezzo, è stata trasformata in parte nella nuova stanza padronale e in parte nella nuova cucina, che ora è più grande e affacciata sul soggiorno attraverso un varco chiudibile con una doppia porta scorrevole a scomparsa. Il secondo bagno

1M e 1P CAT (geometri): Attacchi delle Lampadine. Come scegliere l'attacco giusto.

Immagine
 Attacchi delle Lampadine. Come scegliere l'attacco giusto Tipi di attacchi lampadine più comuni: Acquistare una lampadina online, significa avere di fronte diverse sigle composte da lettere e numeri che tendono a disorientarci. E’ quindi necessario fare un po' di chiarezza in maniera facile per comprendere al meglio il significato di questi codici. Una prima suddivisione di base sugli attacchi delle lampadine più comuni, va fatta tra: E14 le lampadine a vite stretta E27 le lampadine a vite larga GU10 le lampadine a blocco G4 le lampadine bispina Attacchi lampadine di tipo E: Le lampadine con gli attacchi a vite più diffusi e presenti nelle nostre abitazioni, sono le lampadine E14 e le lampadine E27. La differenza tra queste tipologie di lampadine sta nella grandezza dell'attacco (base filettata). Il numero presente all'interno del nome, sta infatti ad indicare il diametro dell'attacco espresso in millimetri, mentre la E è una lettera convenzionale che si utilizza

1M e 1P CAT (geometri): Tutti i tipi di lampadine ed illuminazione

Immagine
Ecco in ordine cronologico le diverse lampade oggi sul mercato. Lampade ad incandescenza La prima tipologia di lampadina prodotta è sicuramente la lampada ad incandescenza, composta da un filamento di tungsteno che si illumina appena viene scaldato attraverso l'energia elettrica. Sarà sostituita attorno ai primi anni del 1950 dalla tipologia alogena. La lampada ad incandescenza possiede un colore di luce detto caldo, con spettro simile all'arancione, corrispondente a 2700K. Questa tipologia possiede una bassissima efficienza luminosa se si pensa che solamente il 5% dell'energia elettrica viene trasformata in luce, mentre il restante 95% viene utilizzata per la produzione di calore. Per questo motivo questo tipo di lampada si surriscalda eccessivamente e richiede tantissima potenza per poter illuminare stanze di medie dimensioni. Dal 2012 gli stati membri dell'Unione Europea hanno messo al bando questo tipo di illuminazione che verrà sostituita da altre forme e sistemi p