Come utilizzare il software Gestionale 1 Zucchetti - dispensa operativa per insegnanti e studenti

Durante il corso di aggiornamento ho realizzato una dispensa operativa che comprende la sequenza delle operazioni da effettuare per l'utilizzo del pacchetto applicativo Gestionale 1 Zucchetti e in più sono presenti le dispense Gestione Cespiti e  Gestione Scritture di assestamento fornite gentilmente dalla Zucchetti.







Elenchiamo in seguito i passaggi necessari per la corretta registrazione di fatture di acquisto e di vendita con ritenuta d'acconto: 

RITENUTE EFFETTUATE

Compilazione Parametri:- accedere al menù "Contabilità > Ritenute d'Acconto > Ritenute d'Acconto Effettuate > Parametri Ritenute" e compilare i campi "Causale Giroconto", "Conto Erario" e "Conto INPS" necessari alla procedura per poter generare automaticamente il giroconto di rilevazione della ritenuta d'acconto;

Salvare le impostazioni con "OK".

Con particolare riferimento alla causale di giroconto, ricordiamo che può essere inserita (o duplicata) direttamente dalla form "Parametri ritenute", posizionando il cursore nel campo dedicato e premendo sulla tastiera il tasto "F5".
In questo modo si aprirà la finestra "Causali contabili" (apribile anche dal menù "Base > Archivi contabilità > Causali contabili"), nella quale è possibile creare manualmente la causale in questione, digitando direttamente nel campo "Codice" un nuovo valore, oppure duplicandola dalla causale 240 dedicata al Pagamento delle Fatture di acquisto.

Nel dettaglio, precisiamo che in ogni caso le caratteristiche di tale causale dovranno essere le seguenti:

Scheda Tipo Operazione:
   - "Tipo movimento": Prima Nota
Scheda partite clienti fornitori":   - "Tipo gestione": Chiude partita
   - "Funzione!: Pagamento
   - "Movimenta conto": Fornitore
   - "Tipo sezione": Dare 
- accedere nel menù "Base > Anagrafica fornitori", richiamare il codice fornitore desiderato e premere sul pulsante "Modifica";

- accedere quindi alla scheda "Contabili" e selezionare l'opzione "Soggetto a ritenuta d'acconto";

- FACOLTATIVO: nel campo "Causale versamento ritenuta d'acconto" è possibile abbinare una "Causale versamento" al fine di agevolare l'inserimento del movimento di ritenuta. Infatti, tale informazione è infatti utile per la determinazione automatica degli importi relativi alla ritenuta.
Registrazione delle fatture di acquisto:
- Inserire le fatture di acquisto dal menù "contabilità > Gestione movimenti", compilando la maschera come per una normale fattura;

- alla conferma del movimento, cioè dopo aver selezionato il tasto "Nuova registrazione", si aprirà in automatico una finestra nella quale l'utente avrà la possibilità di inserire o visualizzare, ed eventualmente modificare, gli importi proposti in dalla procedura.
- confermando anche questa finestra, la procedura effettuerà in automatico la registrazione del giroconto della ritenuta, sulla base dei parametri precedentemente compilati, rettificando così il debito verso il fornitore.

Ricordiamo che, affinché il movimento di giroconto venga generato correttamente, sulla finestra "Registrazione Ritenuta d'Acconto" deve essere selezionata l'opzione "Registra giroconto ritenuta".
Qualora il movimento venisse confermato senza tale spunta, il giroconto in questione non verrà generato, e per poterlo ricreare sarà necessario eliminare la fattura di origine e successivamente reinserirla.

RITENUTE SUBITE

Compilazione Parametri:

- accedere al menù "Contabilità > Ritenute d'Acconto" > Ritenute Subite > Parametri" ed attivare il campo "Attiva la gestione delle ritenute subite";

- compilare inoltre i campi "Causale Giroconto" e "Conto Erario", necessari per la procedura di generazione automatica del giroconto di rilevazione della ritenuta d'acconto;

Salvare le impostazioni con "OK".

Anche in questo caso è possibile codificare la causale posizionando il cursore nel campo "Causale giroconto", premendo il tasto F5 e digitando un nuovo codice, oppure richiamando la causale 140 dedicata all'incasso fatture clienti e duplicandola con il tasto F7.

In ogni caso, le caratteristiche della causale in questione dovranno essere le seguenti:
Scheda Tipo Operazione:
   - "Tipo movimento": Prima Nota
Scheda partite clienti fornitori":   - "Tipo gestione": Chiude partita
   - "Funzione!: Incasso
   - "Movimenta conto": Cliente
   - "Tipo sezione": Avere

*FACOLTATIVO: è possibile selezionare l'opzione "Considera tutti i nuovi clienti "Sostituti di imposta";

In questo modo, tutti i nuovi clienti codificati nel programma verranno considerati come sostituti di imposta e la procedura, in fase di registrazione dei documenti di vendita a loro intestati, registrerà sempre il movimento di ritenuta.
Pertanto, in sede di formazione, si era stabilito che sarebbe preferibile non selezionare tale opzione.

* accedere al menù "Base > Anagrafica clienti", richiamare il codice cliente desiderato e premere sul pulsante "modifica";

* accedere quindi alla scheda "Contabili" e selezionare l'opzione "Sostituto d'Imposta";

* FACOLTATIVO: nel campo "Causale versamento ritenuta d'acconto" è possibile abbinare una "Causale versamento" al fine di agevolare la compilazione del movimento di ritenuta, come visto per le fatture di acquisto.

Registrazione delle fatture di vendita:
* Inserire le fatture di vendita dal menù "contabilità > Gestione movimenti", compilando la maschera come per una normale fattura;

* alla conferma del movimento, cioè dopo aver selezionato il tasto "Nuova registrazione", si aprirà in automatico una finestra nella quale l'utente avrà la possibilità di inserire o visualizzare, ed eventualmente modificare, gli importi proposti in automatico dalla procedura;
* Confermando anche questa finestra, la procedura effettuerà in automatico la registrazione del giroconto della ritenuta, sulla base dei parametri precedentemente compilati.

Ricordiamo che, affinché il movimento di giroconto venga generato correttamente, sulla finestra "Registrazione Ritenuta d'Acconto" deve essere selezionata l'opzione "Registra giroconto ritenuta".
Qualora il movimento venisse confermato senza tale spunta, il giroconto in questione non verrà generato, e per poterlo ricreare sarà necessario eliminare la fattura di origine e successivamente reinserirla.

Inoltre, di seguito riportiamo i passaggi necessari per effettuare la chiusura ed apertura dei conti con Gestionale 1:

1) è vivamente consigliato effettuare un salvataggio degli archivi;

A tal proposito, specifichiamo che tale procedura potrà essere effettuata da ogni alunno, sul proprio pc, accedendo alle "Risorse del computer, selezionando con doppio click del mouse l'unità di rete Z:, e copiando la cartella avente come nome il codice dell'azienda utilizzata in Gestionale 1 (ad esempio 100);

2) entrare nel programma con data di lavoro dell'esercizio da chiudere (ad esempio 31/12/2016);

3) accedere al menù "Base > Menù Utilità > Seleziona azienda", richiamare il codice dell'azienda utilizzata (ad esempio 100), selezionare "Modifica" e successivamente il pulsante "Esercizi";

Verificare che tra gli esercizi contabili ed iva presenti sia codificato l'esercizio nel quale effettuare le scritture di apertura dei conti (ad esempio 2017) e qualora non ci fosse procedere come indicato:

     - selezionare il tasto "Cambia esercizio";
     - premere "Sì" al messaggio che apparirà;
     - compilare quindi tutte le date richieste per nuovo esercizio (ad esempio "01/01/2017" "31/12/2017" "2017" "01/01/2017" "31/12/2017" "2017")
     - salvare premendo "OK" sia sulla finestra "Esercizi contabili ed IVA" che sull'"Anagrafica azienda";
     - accedere al menù "Base > Seleziona azienda" e rientrare in Gestionale 1 senza modificare nulla.

4) accedere quindi al menù "Base > Archivi contabilità > Parametri contabilità", e verificare che nella scheda "Fine esercizio" siano compilati tutti i codici del Piano dei conti richiesti;

Qualora non lo fossero, andranno compilati con i conti desiderati scegliendo tra quelli presenti nel Piano dei conti standard o creandone di nuovi.

5) assicurarsi di aver effettuato tutte le scritture di assestamento per l'anno in questione (vedi guida allegata "Gestione Scritture di assestamento");

6) assicurarsi che non vi siano scritture a cavallo d’anno, effettuando la funzione "Contabilità > Interroga movimenti", specificando solo come periodo di registrazione ‘da data registrazione: 01/01/2017’ a ‘data registrazione 31/12/2017’;

Effettuando tale verifica, non dovrà essere trovato alcun movimento, in caso contrario andrà stabilito se il o i movimenti interrogati siano di competenza dell'anno 2016 oppure dell'anno 2017; nel primo caso, sarà sufficiente modificare la data di registrazione del o dei movimenti impostandone una compresa nell'anno 2016, mentre nel secondo caso il o i movimenti andranno eliminati e reinseriti entrando in Gestionale 1 con data di lavoro compresa nell'anno 2017.

7) effettuare un ricalcolo dei progressivi contabili ed iva, dal menù "Contabilità > Utilità Contabilità > Ricalcolo progressivi" selezionando come anno di competenza quello da chiudere (nell'esempio 2016);

8) effettuare una stampa del bilancio dal percorso "Contabilità > Elaborazioni periodiche", per verificare la correttezza delle scritture inserite e del risultato economico conseguito;

9) effettuare la stampa del libro giornale, dal percorso "Contabilità > Elaborazione periodiche > Libro giornale" selezionando come Tipo stampa" "Definitiva";

Precisiamo che sarà inoltre necessario stampare l'intero anno contabile, nell'esempio da data 01/01/2016 a data 31/12/2016, verificando che nei campi "Prima pagina da stampare" e "Prima riga da stampare" ci sia il valore 1, mentre nei campi "Progressivo dare" e "Progressivo avere" ci sia il valore 0.00;

10) lanciare la funzione "Contabilità > Elaborazioni annuali > Chiusura apertura conti";

Prima di confermare la procedura, controllare le date proposte nella scheda 'Registrazioni', e verificare che le schede 'Automatismi conti' e 'Causali contabili' siano compilate in tutte le loro parti; tali impostazioni verranno utilizzate dal sistema per generare le scritture di chiusura del 2016 e di apertura conti del 2017;

11) effettuare nuovamente la stampa definitiva del libro giornale, dal percorso "Contabilità > Elaborazione periodiche > Libro giornale", 'da data' 31/12/2016 'a data' 31/12/2016 e senza modificare gli altri parametri ;

In questo modo, la stampa del Libro giornale precedentemente effettuata verrà integrata con le scritture di chiusura generate.

Al termine di queste operazioni, l'anno contabile 2016 risulterà chiuso correttamente, ed i movimenti presenti non saranno più modificabili, mentre nel 2017 saranno presenti tutti i saldi di apertura dei conti patrimoniali.

Ricordiamo che, lavorando in rete, sarà necessario assicurarsi che nessun alunno lavori contemporaneamente sulla stessa azienda, altrimenti solo un operatore potrà effettuare le operazioni sopra indicate mentre gli altri non dovranno lavorare nel menù "Contabilità".

Infine, pensando di fare cosa gradita, precisiamo anche che i punti dal numero 4 al numero 8 sono controlli utili ad effettuare una chiusura corretta dei conti, ma non sono strettamente necessari a tale procedura. Qualora non venissero effettuati, ma durante l'elaborazione, in particolare quella di cui al punto 9), venissero riscontrate delle anomalie, allora andranno eseguiti tutti nell'ordine indicato.






e se vuoi puoi anche scaricare la brochure di Gestionale 1
visualizza la brochure del software

Commenti